107-padovacalcio-associazioni

Padova celebra il Calcio Padova. Domenica all’Euganeo universitari, commercianti, baristi,  ristoratori e industriali si uniranno al tifo biancoscudato per festeggiare il 107° compleanno della Società. E dopo il rettore dell’ateneo Rosario Rizzuto, anche i rappresentanti delle associazioni di categoria Patrizio Bertin, Filippo Segato, Maurizio Francescon e Massimo Finco, hanno voluto esprimere in prima persona il sostegno alla società e alla squadra biancoscudate.

“Per Ascom Confcommercio il Calcio Padova è qualcosa di estremamente importante. – ha dichiarato il presidente di Ascom Patrizio Bertin – Per quello che rappresenta per la nostra città in ambito sportivo e per la comune ambizione di mirare a categorie più prestigiose. Ma anche per l’indotto che genera e per l’importanza strategica di una città come Padova, che deve essere ben rappresentata anche sul palcoscenico calcistico. Ben vengano quindi iniziative come questa, sosterremo il Calcio Padova e chiameremo a raccolta sempre più i nostri soci. Siamo vicini a Bergamin e Bonetto per quello che stanno facendo e vogliamo essere di stimolo per portare sempre più imprenditori e commercianti ad essere vicini allo Società”.

«La grande famiglia degli operatori che si riconoscono nell’Associazione Provinciale Pubblici Esercizi è felice di poter festeggiare il 107° compleanno del Calcio Padova – ha dichiarato Filippo Segato, Segretario APPE – stando vicina ai propri beniamini sportivi durante la sfida con i granata dell’Alma Juventus Fano che si preannuncia al calor bianco. Prevediamo che saranno moltissimi – prosegue Segato – i baristi e i ristoratori associati che approfitteranno dell’agevolazione sul prezzo del biglietto per sostenere i biancoscudati che, siamo sicuri, hanno tutta l’intenzione di ribaltare a loro favore il pesante risultato della gara d’andata che aveva visto i marchigiani vincere con 3 reti a 1. Sarà sicuramente anche un bel “colpo d’occhio”, oltre a quello sugli spalti – conclude Segato – assistere, nell’intervallo, al centro del campo, al taglio della maxitorta offerta dal Gruppo Pasticcieri dell’APPE». 

“Ogni settimana decine di migliaia di cittadini e tifosi si interessano e partecipano alla sorti del Calcio Padova, e tra questi molti sono nostri imprenditori – ha dichiarato Maurizio Francescon Direttore di Confesercenti Padova. – E’ un fenomeno diffuso che coinvolge la città e la provincia, da Camposampiero a Solesino, da Montagnana a Piove di Sacco. Molti poi rimangono appassionati anche quando il lavoro o gli affetti li portano all’estero (Europa ma anche Sud America e Asia) e il Calcio Padova rimane uno dei legami con la propria terra d’origine. Da sempre la squadra di calcio è una ambasciatrice della città e la sua salute è data anche dalla temperatura che scaturisce dal termometro della vita economica e politica. Oggi uno dei temi caldi è coniugare il bene pubblico con quello degli investitori privati e speriamo che presto la città di Padova abbia indirizzi precisi sulla questione della “casa da gioco del Calcio Padova”. Il Calcio Padova è un’impresa con investitori, dipendenti, obiettivi sportivi ed economici da raggiungere e coniugare. Anche la Confesercenti è un associazione di imprenditori che dal 1971 tutela e affianca le attività economiche nell’affrontare le sfide del mercato che oggi sono locali da una parte ma globali nella loro complessità. Sia per Confesercenti che per il Calcio Padova ogni giorno va affrontato con la consapevolezza che quello che è stato fatto ieri, oggi ci serve per lanciarci su nuovi progetti ed obiettivi con maggiore consapevolezza. Domenica, grazie all’accordo tra la Società e l’Associazione, festeggeremo insieme il 107°compleanno, con la consapevolezza che fra non molto arriverà la bella stagione, che per Confesercenti significa la ripresa economica e dei consumi per dare respiro alle imprese e per il Calcio Padova il raggiungimento di quella categoria che le è stata tolta qualche anno fa, ma sicuramente più consono al proprio blasone e all’importanza della città”.

“Abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa del Calcio Padova e domenica molti di noi saranno sugli spalti dell’Euganeo per stringersi ai Biancoscudati che sono un pezzo di questa città e della sua storia e per vivere lo sport come valore che rinsalda lo spirito di comunità – ha dichiarato Massimo Finco, Presidente di Confindustria Padova –. La società Biancoscudata rappresenta Padova sul palcoscenico del calcio con la sua storia gloriosa fatta di successi, di persone e valori non solo sportivi. Una storia di impegno, entusiasmo e professionalità e un legame profondo con il territorio di cui noi imprenditori ci sentiamo parte attiva e responsabile. È proprio il senso di comunità, l’attaccamento e la partecipazione il vero valore di questa società. Ed è il motivo della nostra vicinanza in occasione del 107° compleanno dei Biancoscudati, per scrivere altre pagine di storia che diano orgoglio e fiducia, anche attraverso lo sport, alla nostra comunità”.