CALCIO PADOVA TV

Calcio Padova C5 – GranGiorgione 3-1

Reti:  2° Mouffadal, 4° Scarparo, 12° Tchamesse, 14°st Meggiorin

CALCIO PADOVA C5: 3 Rasula, 4 Iozzino, 5 Paperini, 7 Meggiorin, 8 Lucca, 10 Mazzon, 11 Carraro, 21 Feverati, 24 Alex, 24 Costa, 25 Tchamesse, 26 Scarparo. Allenatore: Candeo

GRANGIORGIONE: 5 Caio, 6 Bensalim, 7 Owusu, 8 Bensalim, 10 Tillal, 11 Gjata, 21 Etiendi, 22 Marin, 23 Zarouali, 25 Lima, 26 Moufaddal. Allenatore: Bragagnolo

ARBITRI: Cacciola (Treviso) e Benetti (Vicenza)


Dopo 2 sconfitte consecutive riparte il Padova all’inseguimento di A-Team e United Futsal Rossano cercando di sfruttare al meglio il turno casalingo odierno contro i trevigiani del Tiemme Grangiorgione, i quali non vincono addirittura da 7 gare. Dopo 2’ sono però gli ospiti a passare con Moufaddal che di testa devia in rete la puntata fuori misura di Owusu, la quale sarebbe finita altrimenti sul fondo. I biancoscudati questa volta non subiscono il colpo e reagiscono immediatamente al 4’ di gioco raggiungendo pareggio con il colpo da biliardo di Scarparo dopo un contropiede ben orchestrato da Rasula. Al 5’ Padova ancora pericoloso con capitan Carraro la cui conclusione dalla distanza colpisce la base del palo alla sinistra di Etilendi. Il Tiemme Grangiorgione però a questo punto si ricompatta e la fase centrale della prima frazione è all’ insegna dell’equilibrio con il Padova che si fa vedere con due conclusioni insidiose di Paperini e Meggiorin (entrambe comunque fuori bersaglio) e gli ospiti che non riescono a creare molti grattacapi ad Alberto Mazzon, quest’oggi guardiano titolare della porta biancoscudata. Al 12’ Tchamesse spacca letteralmente la partita con una delle sue accelerate sulla sinistra: il numero 25 brucia prima il proprio diretto avversario e poi tira ad incrociare siglando il 2-1 biancoscudato. Un minuto dopo pregevole gesto atletico di Carraro che calcia di prima intenzione, la conclusione del classe ‘82 termina però alta. Al 16’ Owusu dalla destra ruba un buon pallone e serve Gjata in mezzo all’area, il quale, per fortuna del Padova, calcia a lato di poco. Sempre il capitano trevigiano vedrà successivamente stoppata la propria punizione dal limite da Alberto Mazzon, abile a chiudere lo specchio della porta. Al 18’ gli ospiti raggiungono il sesto fallo che permette a Meggiorin di poter effettuare un tiro libero, la conclusione del padovano viene però respinta in angolo da Etilendi di piede. Al 19’ lo stesso estremo ospite para la sventola di Rasula e sulla ribattuta Mohamed Bensalim si immola su Scarparo mantenendo invariato il risultato. Insistono i biancoscudati, ancora Rasula ci prova con un tiro velenoso della destra che esce di un soffio, poi è Tchamesse prima della fine del tempo a sprecare una situazione di 2 vs 1 sbagliando il servizio per Meggiorin.

La seconda frazione si apre con il Padova sulla difensiva e Alberto Mazzon si prende la scena a più riprese: il portiere biancoscudato è miracoloso prima sul tiro rasoterra di Owusu e poi tempestivo in uscita di piede su Moufaddal lanciato a rete. All’ 8’ finalmente si fa vedere il Padova con Scarparo che vede stoppata la sua conclusione, sul ribaltamento di fronte però è ancora il Tiemme Grangiorgione pericoloso con il tiro al volo da fuori di Gjata fermato ancora da un superbo Alberto Mazzon. Al 9’ Iozzino cerca di sfruttare un varco centrale ma la sua conclusione viene respinta da Etilendi. Al 12’ numero di Meggiorin con un sombrero sulla metà campo avversaria a cui segue un tiro al volo di destro sul quale l’estremo ospite fa buona guardia, sul capovolgimento di fronte pericolo per i padroni di casa ma il solito Gjata sbaglia di poco la mira. Al 14’ punizione dal limite per il Padova: Riccardo Mazzon non calcia e serve lateralmente Meggiorin il quale può siglare facilmente il 3-1 dando qualche sicurezza in più ai suoi. Al 15’ Gjata batte a lato da buona posizione e dopo un minuto Etilendi salva in uscita su Tchamesse, il quale colpisce poi anche un palo in seguito ad una azione confusionaria in area ospite caratterizzata da diversi rimpalli. Al 19’ errore di Meggiorin che calcia addosso a Mohamed Bensalim a porta sguarnita vanificando in questo modo il colpo del ko definitivo, tuttavia per gli ospiti non c’è più tempo, torna dunque a vincere il Padova che mantiene invariate le distanze dalla vetta.


PIETRO SCARPARO

Il giovane biancoscudato realizza un bel gol e trascina la squadra alla vittoria

EDGAR TCHAMESSE

La grande promessa del Padova c5 ancora una volta tra i migliori, autore di un gol fantastico e azioni da manuale