Immagini courtesy: PadovaSport


A pochi giorni dal debutto ai playoff, Massimo Oddo ha commentato ai microfoni di PadovaSport l’accoppiamento ai quarti di finale contro la Juventus Under 23: “È una squadra che corre tanto, con ottime individualità, ma giovane e quindi concede qualcosa. Tutti gli avversari arrivati fin qui sono ugualmente pericolosi, ma il Padova è costruito per vincere, con ottimi giocatori. Non è arroganza, ma la verità. Sono le altre sette squadre rimaste che magari avrebbero voluto evitare il Padova, dobbiamo essere convinti e positivi. Il ritiro a Lens? Abbiamo speso molte energie fisiche e mentali e la squadra aveva bisogno di staccare la spina, fingendo di aver finito un campionato e dovendo iniziarne un altro. Come una seconda opportunità. Cambiare città da questo punto è servito. Ora arrivano i primi caldi e ci sarà da correre, noi ci siamo preparati. Conta l’aspetto tecnico e tattico sicuramente, ma ai playoff poi bisogna correre. L’età media alta? Ci sono maratoneti che vincono a 40 anni, credo che serva soprattutto una buona base di preparazione”.