La sede di Centro Paghe Treviso è rimasta aperta operando in regime di smartworking. Il personale impiegato ha avuto una  riduzione effettiva a partire dall’11 marzo del 70%.

A partire dal 4 maggio sono tornati operativi al 100% con presenza mista fra sede e smartworking.

 Al rientro hanno trovato la sede perfettamente sanificata ed applicano ovviamente i criteri di sicurezza sanitaria ora necessari.

Ad integrazione all’attività normalmente svolta hanno dato inizio alla commercializzazione di termocamere e di scanner per il rilevamento della temperatura corporea, promuovendo questi articoli con spot in tv locali e giornali.

Il periodo di lockdown è servito per favorire la pratica dello smartworking, che non era mai stata utilizzata in precedenza.

Info: http://www.centropaghe.it/