La multinazionale italiana ha attivato sin dallinizio dellemergenza misure di sicurezza per i propri dipendenti, garantendo continuità lavorativa e produttiva.

Abano Terme (PD), 5 maggio 2020 – Fidia, multinazionale farmaceutica italiana, leader mondiale nella ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti a base di acido ialuronico e suoi derivati, in questo momento di grande emergenza sanitaria dovuta al COVID-19 è fortemente impegnata nel rispondere efficacemente alle esigenze dettate dalla situazione, a partire da iniziative specifiche per i propri dipendenti.

L’Azienda ha risposto all’emergenza COVID-19 con grande tempestività, data anche la vicinanza territoriale ad uno dei primi focolai dell’epidemia, attivando importanti misure di sicurezza a tutela del personale aziendale, che hanno permesso di ridurre drasticamente il rischio di contagi, e mantenendo allo stesso tempo la continuità nella produzione, per garantire l’approvvigionamento di soluzioni per la salute delle persone.

L’Azienda ha garantito la distribuzione di Dispositivi di Protezione Individuale di livello adeguato al rischio professionale e assicurato il rispetto del social distancing negli ambienti di lavoro; l’azienda ha inoltre predisposto, all’interno di alcune sedi tra cui quella di Abano, delle postazioni per l’automisurazione volontaria della temperatura per i dipendenti. L’applicazione puntuale delle disposizioni delle Autorità Competenti è stata convalidata anche dallo SPISAL (Servizio di Prevenzione, Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro), a conferma della consolidata cultura aziendale in materia di sicurezza.

Fidia ha implementato il concetto di “lavoro agile”, favorendo lo smart working ed ha anticipato al mese di aprile l’erogazione del 50% del premio di partecipazione per aiutare a far fronte a eventuali bisogni legati all’emergenza sanitaria. L’Azienda ha inoltre sottoscritto per tutti i propri dipendenti una polizza assicurativa, valida fino al 31 dicembre 2020, in caso di ricovero e post-ricovero da infezione da COVID-19. Tra le ulteriori misure di sostegno ai lavoratori, l’Azienda ha attivato, per un periodo limitato, la procedura di cassa integrazione che ha interessato sia le sedi italiane sia le filiali estere. Per garantire la parità di retribuzione ai lavoratori interessati, l’azienda ha previsto da subito l’integrazione della parte non coperta dal sussidio.

«Abbiamo immediatamente adottato tutte le misure possibili per tutelare i nostri dipendenti sia in ottica di contenimento dei contagi sia per rispondere ad eventuali esigenze legate all’emergenza COVID-19 – dichiara Gianluca Magnani, Corporate HR Director di Fidia. – Ci auguriamo che le soluzioni messe in atto in questo momento di emergenza possano rappresentare una conquista e una base da cui ripartire nel prossimo futuro, come il ricorso allo smart working, ad esempio, che ha accelerato il processo di digitalizzazione dell’azienda».

«In questo momento di grande emergenza, siamo ancora più impegnati verso i nostri dipendenti, verso il territorio, verso i pazienti e gli operatori sanitari, con iniziative e attività specifiche per affrontare al meglio la situazione – dichiara Carlo Pizzocaro, Presidente e Amministratore Delegato di Fidia. – Stiamo rispondendo efficacemente a tutte le sfide di questa emergenza sanitaria e adottando tutte le misure possibili per poter garantire la continuità produttiva in totale e piena sicurezza. Un ringraziamento speciale va ai nostri dipendenti, di tutti i reparti, che, con il loro impegno continuo, stanno rendendo possibile tutto questo. Dobbiamo proseguire in questa direzione, per superare un momento complesso in continua evoluzione e allo stesso tempo per prepararci alle fasi successive. Fidia è fortemente legata al territorio padovano e, proprio per questo, continueremo a sostenere importanti iniziative locali, un augurio e messaggio di speranza per il prossimo futuro».

 

L’impegno di Fidia nel sostenere i propri valori e portare avanti la mission aziendale di rispondere ai bisogni di medici, operatori sanitari e pazienti si è tradotto in ulteriori importanti iniziative in risposta  all’emergenza COVID-19. Tra queste l’azienda ha supportato il progetto di telemedicina gratuito dell’Associazione italiana di Medicina del Sonno (AIMS) ‘’Il benessere del sonno ai tempi del coronavirus’’, l’iniziativa editoriale dal titolo ‘’Coronavirus, l’impatto del lockdown sulla qualità del sonno’’ con un’intervista al Prof. Prof. G. Plazzi presidente dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno (AIMS) e al Prof. A. Minervino presidente della Società Italiana di Medicina Psicosomatica (SIMP), la divulgazione dell’e- book gratuito dal titolo “Coronavirus – Domande e Risposte – Guida per la prevenzione” di Wang Zhou – Chief Physician del Wuhan Center for Disease Control & Prevention, Docente alla Huazhong University of Science and Technology e alla Wuhan University, leader mondiale nella ricerca e controllo delle malattie infettive, in collaborazione con la casa editrice Piccin, per una maggiore conoscenza del CODIV-19 e degli atteggiamenti più corretti da adottare in un’ottica di protezione e prevenzione dal contagio, anche in ambito lavorativo.

Fidia ha inoltre messo a disposizione, attraverso i propri canali, articoli, informazioni e video a supporto dei pazienti: dagli esercizi da fare a casa per restare in forma durante il lockdown, alle indicazioni per una corretta igiene oculare al fine di prevenire infezioni aero-trasmesse, alle raccomandazioni per contrastare i disturbi del sonno durante l’emergenza coronavirus, a contenuti di supporto psicologico.

Fidia Farmaceutici

Fidia farmaceutici è un’azienda italiana fondata nel 1946, leader mondiale nella ricerca e sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti a base di acido ialuronico e suoi derivati, che hanno garantito al gruppo una leadership a livello mondiale nella viscosupplementazione.

Obiettivo dell’azienda è dare risposte efficaci e differenziate alle esigenze di medici e pazienti, in aree strategiche quali salute articolare, salute della pelle, oltre alle aree metabolismo, ginecologia, neuroscienze, oftalmologia, medicina estetica, medicina rigenerativa e anti-infettivi.

Fidia conta oltre 1.300 dipendenti globali e vanta un giro d’affari che si attesta su 300 milioni di euro (2019), di cui il 50% generato all’estero.

Fidia ha uno stabilimento produttivo e laboratori di Ricerca e Sviluppo ad Abano Terme (PD), dove ha sede  la società, e un’ulteriore Unità di Ricerca specializzata a Noto, in Sicilia. Grazie ai suoi investimenti in ricerca, è riuscita a costruire una lunga tradizione di prodotti innovativi, con 1.300 brevetti al suo attivo, di cui quasi

1.100 a copertura dell’acido ialuronico con diversi pesi molecolari.

Pur mantenendo solide radici in Italia, il gruppo presenta una forte vocazione allo sviluppo internazionale, determinata dalla sua lunga tradizione di investimenti in ricerca e sviluppo di nuovi prodotti che distribuisce in oltre 100 paesi nel mondo, grazie a un consolidato network di partner e distributori operanti nel settore farmaceutico e biomedico, e a filiali commerciali situate in mercati strategici quali Stati Uniti, Germania, Spagna, Francia, Russia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Egitto e Medio Oriente.

Per maggiori informazioni sul mondo Fidia: www.fidiapharma.com