Estratto fonte: Stefano Volpe per Il Mattino di Padova


Tre partite decisive per sognare in grande. (…) Sono quelle che aspettano il Padova Primavera, che da sabato si giocherà la promozione nella categoria superiore (la Primavera 2). I baby biancoscudati sono arrivati terzi nel proprio girone, domani giocheranno il playoff d’andata contro il Modena e settimana prossima il ritorno a Padova. Chi vince va in finale, in programma in gara secca a Cesena il 10 aprile, conto la vincente di Palermo-Catanzaro. In palio la promozione nel campionato Primavera 2 per misurarsi contro squadre di Serie A e B. Un traguardo al quale la società tiene molto e che è affidato a una bandiera del Padova come Claudio Ottoni, ex capitano degli anni ruggenti e già vincitore dello Scudetto Under 15 nel 2018: “L’obiettivo del club è quello di salire di categorie e sono fiducioso nelle nostre potenzialità” spiega l’allenatore della Primavera. “In stagione regolare potevamo fare qualcosa di più, ma abbiamo pagato l’handicap di una partenza a rilento. Sono felice di affrontare il Modena, che in campionato ci ha concesso solo un punto tra andata e ritorno. Secondo me siamo superiori e vogliamo dimostrarlo in questi playoff”.
La filosofia del club è quella di sfornare sempre più talenti per la prima squadra. Ci sono prospetti interessanti tra i giovani? “Certamente. Negli ultimi mesi ho lavorato con un organico ridotto proprio perchè tanti ragazzi sono stati aggregati alla prima squadra e questo per noi è motivo di orgoglio. Ripeto sempre loro di sfruttare al massimo ogni allenamento e rubare con gli occhi i segreti dei giocatori di Oddo. Un ragazzo molto interessante è Bacci stava già per esordire contro il Mantova. Gioca sotto età, è un 2005, forse è un po’ penalizzato dal fisico minuto, ma ha grande tecnica e scaltrezza. Ha ottime potenzialità e credo possa esordire già quest’anno in Serie C”.
(…)