Bonetto Roberto

Estratto Fonte:  IL GAZZETTINO


La prima volta del nuovo corso biancoscudato nei play off non può che essere vissuto come un appuntamento clou, anche perché in palio c’è una poltrona comoda che porta dritto in serie B. E allora è inevitabile che la sfida del primo turno a eliminazione diretta con l’Albinoleffe sia vissuta con la giusta attesa, come lascia intendere l’amministratore delegato Roberto Bonetto. «Sento le partite normali, figuriamoci i play off. Anche se li affrontiamo con uno stato d’animo sereno, consci che io e gli altri soci abbiamo svolto un buon lavoro quest’anno. Vediamo se raggiungiamo quel sogno che tutta la città si aspetta. Con l’Albinoleffe abbiamo due risultati utili a disposizione, anche se questo non vuole dire prenderla sotto gamba. Però i ragazzi si stanno allenando con determinazione, li vedo molto convinti e questo fa ben sperare che sfoderino una prestazione all’altezza delle loro capacità e qualità». Biancoscudati, tra l’altro, che dopo il mini ritiro di una settimana fa a Pieve di Soligo, hanno optato per lavorare a porte chiuse in questi giorni che scandiscono la marcia di avvicinamento alla gara con i bergamaschi. «Il motivo delle porte chiuse è solo per fare stare i ragazzi un po’ tra loro, anche se per tutto l’anno si sono allenati con serenità e determinazione. Speriamo che il black out avuto ad aprile sia sparito, e di chiudere la stagione in bellezza».

[…]

I tifosi possono essere l’uomo in più: un appello? «Non ci sono appelli da fare, perché i tifosi padovani sono persone mature e sanno quello che devono fare. Sono stati vicini alla squadra per tutta la stagione, e con il loro calore fanno la differenza. Lo sentiamo bene il loro incitamento, per cui sono convinto che in questi play off verranno numerosi a sostenerci per spingerci verso il nostro obiettivo». Che naturalmente monopolizza tutte le attenzioni dello stato maggiore del club, per cui anche le questioni societarie passano in secondo piano. «Al momento non ci sono novità su questo fronte, siamo tutti concentrati sui play off. Una volta che saranno terminati, e speriamo nel migliore dei modi, andremo avanti con gli aspetti riguardanti la società e i programmi. Ripeto, concentrazione sui play off nella speranza di raggiungere quel sogno al quale teniamo tutti, altrimenti vorrà dire che ci rimboccheremo le maniche».

[…]