Mister Pavanel nel post Catanzaro-Padova: “Sono molto contento, per la personalità dimostrata. Abbiamo subìto un po’ il ritorno del Catanzaro nel secondo tempo, ma abbiamo gestito bene il vantaggio. Una bella soddisfazione per noi e i tifosi, che sono venuti in tanti a sostenerci. Dedichiamo la vittoria al Dino Bellini. Sono molto contento di quello che ho visto. Sono contento della prestazione della squadra, stiamo migliorando sia nella gestione palla a terra sia difensivamente. E’ la quarta partita che non prendiamo gol fra campionato e Coppa, se escludiamo l’andata dove abbiamo subito un gol. Complimenti alla coppia difensiva, Ajeti e Gasbarro hanno fatto bene, ma anche Monaco e Pelagatti prima avevano giocato ottime partite. E’ tutta una catena che migliora la squadra. La finale col Südtirol? Il campionato che stanno facendo ci deve servire da sprone da ulteriore motivazioni. La Coppa Italia? Siamo arrivati in fondo con 60 squadre partecipanti, arriviamo in finale noi e loro e magari non è un caso. Bifulco non è in uscita e lui non ci ha mai chiesto di andare via. Noi dovremmo anche trovare un sostituto più forte, quindi non è così facile. Oggi siamo stati anche più bravi di quanto pensassimo, dobbiamo smussare qualcosina e preparare Trieste. Per Trieste, se siamo fortunati ne recuperiamo 5, se siamo iperfortunati 6, se siamo sfortunati 3.La risposta dopo un mese è stata molto positiva, meglio però non esaltarsi troppo perché ci sono tante sfide vicine e bisogna mantenere alta la concentrazione”