Cosimo Chiricò nel post Juventus U23-Padova: 

“Sono orgoglioso di questa squadra e della prestazione che abbiamo fatto. E’ sempre un’incognita quando si torna in campo dopo 25 giorni, ma noi abbiamo fatto la partita che volevamo. Il gol? Fabio mi ha fatto un bell’assist, sono veramente felice. La Juventus Under 23 è una squadra ben messa in campo, abbiamo superato anche la maledizione di questo campo. Avevamo già vinto in campionato, ma abbiamo vinto anche oggi. Mancano cinque partite. Lo scorso anno ci avevo sofferto, non era facile giocare su questo campo, ma abbiamo reagito da grande squadra e grande gruppo. Potevamo fare più gol, alla fine ne è arrivato uno e va bene così. Prima della partita sapevamo che venendo da 20 giorni di gran lavoro in ritiro era tutto da capire come stavamo. Nel primo tempo c’è stata una grande partita, abbiamo subito solo qualche ripartenza. Nella ripresa poi si è vito che eravamo più sciolti e abbiamo giocato da Padova. Il rigore mancato? Non l’ho rivisto ma so che lui era vicino, ho sentito il tocco del braccio. Diciamo che ci poteva stare questa scelta senza VAR, con il VAR si poteva dare. Sabato ci viene in mente la gara di Renate. Lo scorso anno ci è servito tantissimo, quest’anno cercheremo di non fare gli stessi errori, siamo una squadra esperta. Non vogliamo perdere, è sempre un qualcosa di negativo. Pensiamo solo a vincere, non facciamo calcoli, non siamo abituati. Cos’ho detto ai tifosi? Avevano buttato diversi bicchieri di birra in campo, li ho tranquillizzati. Pensiamo a una alla volta, a cominciare da sabato, poi vedremo le altre. Il gol lo dedico a Elisa che è nata oggi, è la figlia di un mio amico fraterno”.