CALCIO PADOVA

CALCIO PADOVA

Interviste

Nahuel Valentini: “Volevo fortemente restare, i tifosi vanno riconquistati attraverso il gioco e non le parole”

Nahuel Valentini intervistato al Centro Sportivo Memo Geremia:

«Rinnovo? E’ stata una scelta molto veloce, io volevo restare qui ed il direttore voleva rimanessi. E’ stata una scelta condivisa con la società. E’ la prima volta che avrò la fascia di capitano, sono pronto per questa nuova avventura. Difesa a tre? A tratti lo abbiamo fatto anche con mister Oddo, dobbiam portare avanti la filosofia del mister. Gli obiettivi? Bisogna andare piano piano, imparare quello che ci dice il mister, ci vuole tempo anche per amalgamarsi con i giocatori nuovi. Il campionato poi ci dirà per cosa siamo pronti. Palermo? Avrei voluto dare una mano, ma ho avuto un infortunio ad inizio partita, non è stata la finale che tutti volevamo, dobbiamo leccarci le ferite e guardare avanti senza rimpianti, i tifosi vanno riconquistati attraverso il gioco e non le parole. Mi son sentito in colpa per essere uscito al Barbera, pensavo di farcela a continuare a giocare, poi col tempo la gamba si è ingrossata, non riuscivo più nemmeno a camminare, mi ci son voluti due mesi per riprendermi dall’infortunio. Partite così son partite per cui fai questo mestiere, purtroppo non è andata come speravamo. Bisogna esser positivi, è la mia caratteristica, dobbiamo andare a cercarci le cose. L’anno scorso ho continuato a fare quello che so fare anche quando non giocare. Ho fatto un mini ritiro da solo qui a Padova, scelta condivisa con la società per farmi riprendermi al massimo dall’infortunio. Il mister? Dobbiamo giocare in anticipo, provare gli 1 contro 1, io voglio mettermi in discussione e provare a migliorarmi, farò il centrale. Sono positivo, non son cambiati gli obiettivo, ma alcuni giocatori, ora va trovata la quadra giusta»

Replay
Energetika
GWC
FACILE.ENERGY
MACRON
Energetika
GWC
FACILE.ENERGY
MACRON
POTREBBE INTERESSARTI