CALCIO PADOVA

CALCIO PADOVA

Sala stampa

Vigilia Padova-Atalanta Oddo: “Scendiamo in campo per vincere e chiudere i conti”

Mister Massimo Oddo alla vigila di Padova-Atalanta U23:

“Io sono pronto, è più importante lo siano i ragazzi però. Toccherà a loro adesso mettersi in gioco per chiudere i conti per il secondo posto. Ho trovato un bel gruppo disponibile e pimpante, un allenatore si diverte sempre quando ha questo tipo di opportunità. C’è tanto da lavorare, non per quello che non è stato fatto prima ma perché ogni allenatore ha le sue idee. Primo obiettivo chiudere i giochi, ci basta un punto ma non è quello che ci basta, noi scendiamo in campo per vincere. Siamo contro una delle squadre migliori del girone, le Under sono squadre che migliorano tantissimo durante l’anno e sarà un bel test.
Mi aspetta un’Atalanta di qualità, tra qualche anno tanto di loro giocheranno in Serie A. Una squadra di corsa e che certamente ci metterà delle difficoltà. Abbiamo a che fare con un calcio dinamico, dobbiamo saper adattarci alle partite. Adesso che li ho visti so che ho diverse coppie con diverse caratteristiche, ogni settimana in base a come lavorano e in base all’avversario deciderò. Non è un dubbio ma una fortuna, una felicità di poter avere due giocatori con caratteristiche diverse da poter schierare. Non ho un titolare io, decido ogni settimana in base alle considerazioni, cercando di sbagliare il meno possibile. Quello che chiedo alla squadra è impegno e sacrificio, bisogna correre all’indietro e in avanti. Ogni partita bisogna fare dei minuti in difesa, saper giocare bene non è per forza dover giocare bene in attacco ma anche in difesa e per riuscirci bisogna lavorare di squadra. I moduli vanno interpretati, a prescindere dal sistema di gioco. I concetti rispetto alle partite precedenti saranno differenti. Liguori credo che possa esprimere al meglio le sue qualità quando parte largo e punta la porta. Domani non ci sarà lui per influenza, come Varas affaticato, Crescenzi anche lui influenzato e Belli per un leggero fastidio, oltre ovviamente a Russini. Avrò così l’opportunità di poter veder giocare giocatori che conosco meno. La cosa che mi rende più felice quest’anno è che posso scegliere 2 giocatori per ruolo, situazione diversa a due anni fa dove in alcuni ruoli non avevo alternative. Non ho trovato grosse differenze rispetto all’esperienza passata, si sente la voglia dei tifosi, dei giornalisti, della società. Si percepisce la sofferenza. Quando ripartiranno i playoff si riaccenderà sicuramente la fiammella, questo grazie a quella che potrebbe essere una scivolata, un intervento in più, una fasciatura alla testa. L’importante è mantenere la voglia e gli stimoli, la proposta dell’allenatore deve piacere e così i giocatori si divertono e hanno entusiasmo. Per rimpiazzare Liguori ho varie alternative come Capelli o Valente”.

POTREBBE INTERESSARTI

vai a

vai a